Ulteriore sold-out per Fatti di Musica: Luigi Strangis incanta oltre 5.000 fans nella sua Lamezia

Ulteriore sold-out per Fatti di Musica: Luigi Strangis incanta oltre 5.000 fans nella sua Lamezia

Enorme successo a Lamezia Terme per il nuovo, grandioso appuntamento della rassegna “Fatti di Musica 2022”, ideata e diretta da Ruggero Pegna. Nella serata del 25 agosto, in uno stadio D’Ippolito pienissimo, il giovanissimo cantautore e polistrumentista lametino Luigi Strangis, vincitore dell’ultima edizione di “Amici” di Maria De Filippi, si è esibito per la prima volta nella sua città natale, in quella che è stata la terza tappa del suo primo tour, iniziato lo scorso 17 agosto a Porto Recanati.

Aperto da altri talenti lametini come Enrico Cuomo, Mozik e Chiara Vescio, l’attesissimo live di Luigi Strangis e la sua band nella sua Lamezia parte con una serie di pezzi (tutti contenuti nell’EP uscito lo scorso giugno) diventati ormai delle vere e proprie hit: “Muro”, “Vivo”, “Partirò da zero” e “Tondo”, che sin da subito accendono il numeroso pubblico, accorso entusiasticamente per sostenere quello che è a tutti gli effetti un orgoglio lametino. Prima del concerto, il promoter Ruggero Pegna ha anche consegnato a Luigi il “Riccio d’Argento”, oscar di Fatti di Musica, quale “Rivelazione dell’Anno”. Anche il Comune gli ha poi consegnato un riconoscimento a ricordo di questo suo concerto in Città.

 

Dopo una variegata sfilza di cover (“La mia storia fra le dita” di Grignani, “Per due che come noi” del conterraneo Brunori, “Eppur mi son scordato di te” dei Formula 3, e “Rumore”, energico omaggio alla compianta Raffaella Carrà), la voce graffiante e la chitarra di Luigi continuano ad emozionare gli oltre 5.000 spettatori presenti con “Only you”, pezzo contenuto nel suo disco “Don’t ever let go”, realizzato nel 2018, prima del successo nazionale. Dopo questo piacevole intermezzo intimistico, è la volta di quello che è probabilmente il pezzo più celebre del suo repertorio, “Tienimi stanotte”, seguito da “Riflesso”.

Il live termina con il “bis” di “Muro” e “Tienimi stanotte” riproposta in versione ballad. Tra le due, una coraggiosa cover di una vera e propria pietra miliare del rock,“Purple Rain” di Prince, che dimostra (ancora una volta) l’attitudine poliedrica di un giovane artista cresciuto “a pane e musica”, che è riuscito a regalare alla sua città, Lamezia Terme, delle grandissime emozioni, con la vittoria di uno dei talent-show più seguiti del nostro paese (in migliaia lo scorso maggio si sono riversati sul corso Numistrano per seguirne la finale trasmessa sui maxi-schermi), e ora con questo concerto primo concerto lametino. Sicuramente il primo di una lunga serie.

Un successo di cui Ruggero Pegna, storico promoter lametino, è molto fiero.

“Auguro a Luigi – ha commentato al termine del concerto – lo stesso successo dei più grandi artisti italiani e internazionali che lo hanno preceduto su questo palcoscenico e nel mio festival. Credo che si sia realizzato un sogno, per lui, per la sua famiglia e i suoi fan, ma anche per tutti noi! Ieri sera Luigi ha dimostrato di avere una personalità e una padronanza del palcoscenico da rockstar consumata, oltre alle ormai note qualità e capacità artistiche! Da parte mia, ho profuso il massimo sforzo per rendere l’evento organizzativamente straordinario!”.

Foto di Massimiliano Natale

 

Condividi ora