Una serata tra Archeologia, Barocco e Jazz a cura dell’associazione “Natale Proto”

Una serata tra Archeologia, Barocco e Jazz a cura dell’associazione “Natale Proto”

L’Associazione Culturale “Natale Proto” riprende le proprie attività culturali post pandemia e lo fa col botto!

Domenica 17 luglio a partire dalle ore 20,00, nella splendida cornice di Villa Cefaly Pandolphi d’Acconia (Curinga, CZ), sotto la Direzione Artistica dell’Avv. Tommaso Colloca e col patrocinio del Comune di Curinga, si svolgerà l’evento “Archeologia, Barocco & Jazz!”

L’evento culturale vedrà dapprima gli autorevoli interventi di Stefania Mancuso, Docente d’Archeologia e Didattica del Parco e del Museo dell’Università della Calabria che illuminerà il pubblico sul tema “Il paesaggio antico: epoche, insediamenti e manufatti nella piana d’Acconia;poi sarà la volta di Mario Panarello, Storico dell’Arte, Docente all’Accademia delle Belle Arti di Bari e Direttore della Rivista Esperide che esporrà intorno alla location dell’evento sul tema: “La Residenza dei Cefaly Pandolphi, tra caccia e delizie”.

Dalle ore 22,00 infine, spazio alla grande musica col Jazz dei C.J. Experience. Il Trio d’eccezione, tra i più quotati in Calabria, è formato dal vibonese Massimo Russo alla batteria, unico collaboratore in Calabria di Dom Famularo, ovvero l’ambasciatore globale della batteria; dall’adamantino Frank Marino al basso elettrico che vanta, tra le altre collaborazioni, quelle con Alan Sorrenti, Tullio De Piscopo e Joe Amoruso; infine dal lametino Samuel Cerra al vibrafono, già vincitore d’una borsa di studio alla Berklee School di Boston e in partenza per la Longy School of Music di Cambridge in Massachusetts.

Ci sarà spazio anche per il Food&Beverage a cura dell’ottimo birrificio artigianale Lametus del promettente Niccolò Crapis e da Giancarlo Suriano, senza tema di smentita il Re del peperoncino in Calabria.

Possiamo affermare senza essere smentiti che ci sono tutti gli ingredienti per una serata della più bella estate!

Condividi ora